Cerca tra i 4480 podcast,
l'archivio delle nostre trasmisioni dal 2006

-

Di: Fulvio Savagnone | 27/11/2006
Riprendo dall'ANSA: "Yoko Ono, la vedova di John Lennon, in una intera pagina acquistata sul New York Times di oggi con l titolo "Perdonateci" ha chiesto scusa a tutti coloro che soffrono nel mondo. Ricordando che si sta avvicinando la data dell'8 dicembre, anniversario dell'uccisione del marito, Yoko Ono si è rivolta a "coloro che hanno perso i propri cari senza motivo", ai "soldati di tutti i Paesi e di tutti i secoli", ai civili che sono stati uccisi o feriti e a coloro "che sono stati maltrattati o torturati". "Sappiate - scrive la vedova dell'ex Beatle - che la vostra perdita è la nostra perdita... Sappiate che la responsabilità é nostra". Yoko Ono ha affermato di non sapere ancora se potrà perdonare l'assassino di Lennon, esortando però a "sanare le ferite insieme" perché "é ciò di cui c'é urgente bisogno ora nel mondo". Ha poi concluso chiedendo che l'8 dicembre diventi "il giorno in cui chiedere perdono a coloro che hanno sofferto l'insopportabile". L'annuncio è firmato "Con l'amore più profondo, Yoko Ono Lennon, New York City 2006"" Nel privato John e Yoko non sono stati certo dei santi, ma il potere simbolico della musica di John e dei loro gesti pubblici in favore della pace è stato enorme. Che dire, non ho mai metabolizzato bene la perdita di John...

Condividi

     

Commenta

ULTIMI POST