Cerca tra i 5013 podcast,
l'archivio delle nostre trasmisioni dal 2006

The Suburbs

Di: Gianpaolo Castaldo | 02/08/2010
E' nei negozi da alcuni giorni l'attesissimo, nuovo lavoro dei canadesi Arcade Fire. Il disco dalle otto copertine che ha fatto parlare di sè stampa ed addetti ai lavori creando (ad hoc) un interesse smisurato anche nei fans, tutti in trepida attesa da mesi ormai. Ed eccolo, dunque, l'"Ok Computer", come è stato definito da qualche rivista specializzata, degli AF. I Radiohead, citati non a caso, formazione alla quale Win Butler e soci devono molto: e già dall'iniziale uno-due, "The Suburbs" e "Ready To Start", si avverte un non so che da gran disco. La formazione ha raggiunto una maturità stilistica eccezionale, è cresciuta moltissimo a livello di coesione sonora, laddove chitarre ed archi convivono alla grande in più di un episodio, che si chiamino Modern Man" o "Rococo" o Half Light I"-"Half Light II (No Celebration)" . Un pò sotto tono Suburban War" e "Month Of May", mentre scivolano via veloci "Waster Hours" e "Deep Blue", che introducono l'ottima "We Used To Wait", canzone autobiografica scritta dallo stesso Butler che racconta di un'estate passata in vacanza nel Maine ad aspettare le lettere di una ragazza conosciuta l'anno prima al college. Insomma, qui c'è profumo di stagione col botto: a partire dal loro prossimo concerto che sarà mandato in diretta su You Tube oggi 5 agosto, concerto che si terrà nell'olimpo del rock della Grande Mela, il Madison Square Garden, per arrivare alle prevedibili, altissime vendite che avrà questo cd: forse meno spontaneo dei due precedenti, ma bello e godibile come pochi altri prodtti del genere. Gli Arcade Fire saranno in Italia, unica data, all'I-Day Festival di Bologna il prossimo 2 settembre.

Condividi

     

Commenta

ULTIMI POST